Now Playing Tracks

Devo molto
a quelli che non amo.
Il sollievo con cui accetto
che siano più vicini a un altro.

La gioia di non essere io
il lupo dei loro agnelli.

Mi sento in pace con loro
e in libertà con loro,
e questo l’amore non può darlo,
n´ riesce a toglierlo.

Non li aspetto
dalla porta alla finestra.
Paziente
quasi come un orologio solare,
capisco
ciò che l’amore non capisce,
perdono
ciò che l’amore non perdonerebbe mai.

Da un incontro a una lettera
passa non un’eternità,
ma solo qualche giorno o settimana.

I viaggi con loro vanno sempre bene,
i concerti sono ascoltati fino in fondo,
le cattedrali visitate,
i paesaggi nitidi.

E quando ci separano
sette monti e fiumi,
sono monti e fiumi
che si trovano in ogni atlante.

E’ merito loro
se vivo in tre dimensioni,
in uno spazio non lirico e non retorico,
con un orizzonte vero, perchè mobile.

Loro stessi non sanno
quanto portano nelle mani vuote.

"Non devo loro nulla" -
direbbe l’amore
su questa questione aperta.

Wisława Szymborska (via dentrote)
Il desiderio vince la paura. L’amore vince la vigliaccheria. Il potere che ti dà la tua tenerezza forse non dissolverà del tutto i tuoi dubbi e le tue preoccupazioni, ma li terrà a bada quel tanto che basta per impedire che ti paralizzino. È sempre bene ricordare queste verità ma in questo momento possono esserti particolarmente utili. Finché alimenterai il tuo sacro desiderio e la tua incrollabile compassione, nessun ostacolo potrà fermarti e nessuna ombra ti farà paura.
http://www.internazionale.it/oroscopo/2127-agosto-2014/bilancia/

tempibui:

Quando la persona di cui sei innamorata si fidanza e tu dici “L’importante è che sia felice”… MA VAFFANCULO NON È VERO L’IMPORTANTE È CHE GLI VADA TUTTO MALE E VIVA DI RIMPIANTI E RIMORSI INSIEME E CHE QUESTA LO FACCIA SOFFRIRE E CHE TORNI STRISCIANDO MENTRE SEI LÌ A BERE UN COCKTAIL SUL TUO TACCO 13 E GLI RIDI IN FACCIA. STRONZO.

Vieni qui, siediti bene, non sbriciolare, facciamo i compiti. Scrivere dieci paroline con “eu”. Ma come non le sai? E’ facile: Europa, eureka, pneumatico, feudale, freudiano, neuroni, ad esempio. Non capisco perché piangi, adesso.

Un racconto-riflessione di Annalena Benini sul rapporto dei genitori con i compiti a casa dei bambini (via il Post). (via pensierispettinati)

http://www.ilfoglio.it/articoli/v/103989/rubriche/mater-scholarosa.htm

Questo gioco impazzito nel mio cervello - ho pensato tante volte - vuol dire che la mia vita, con dei suoi raggi invisibili, sta mandando dei segnali alla mia testa. Mi manda il pugno sulla bocca dello stomaco. L’emozione da smontare. Ma a me non è mai capitato di riuscire a smontare un’emozione. L’aver pietà di se stessi, che consiste semplicemente nell’aver pazienza e nel darsi pace, cioè nel tenersi il pugno sulla bocca dello stomaco, nel riuscire a passeggiare e a farsi tranquillamente le proprie cose come se non ci fosse il pugno nello stomaco… l’aver pietà di me stesso si è perso per strada.
Ugo Cornia, Quasi amore (via brokenflowers)
Questo gioco impazzito nel mio cervello - ho pensato tante volte - vuol dire che la mia vita, con dei suoi raggi invisibili, sta mandando dei segnali alla mia testa. Mi manda il pugno sulla bocca dello stomaco. L’emozione da smontare. Ma a me non è mai capitato di riuscire a smontare un’emozione. L’aver pietà di se stessi, che consiste semplicemente nell’aver pazienza e nel darsi pace, cioè nel tenersi il pugno sulla bocca dello stomaco, nel riuscire a passeggiare e a farsi tranquillamente le proprie cose come se non ci fosse il pugno nello stomaco… l’aver pietà di me stesso si è perso per strada.
Ugo Cornia, Quasi amore (via brokenflowers)
We make Tumblr themes